L'importanza della preparazione alla successione

Il grande economista Keynes controbatteva ai politici e agli economisti che impostavano programmi per moltissimi anni a venire che “l’unica certezza del lungo periodo è che saremo tutti morti”, niente di più vero in effetti e di più essenziale per capire come comportarci nella vita.

Anche dal punto di vista economico bisogna prepararsi a questa eventualità e farlo soprattutto per non lasciare i propri famigliari in difficoltà nel gestire la successione.

E’ un argomento brutto ma sempre d’attualità perché scelte sbagliate rischiano di creare non pochi problemi a chi lasciamo dopo di noi.

Le principali preoccupazioni degli Italiani sono legate soprattutto agli Immobili e alla liquidità, mentre la seconda nel tempo attraverso regali di modico valore oppure anche passaggi codificati può essere gestita più agevolmente i primi rappresentano sempre un problema.

Le preoccupazioni maggiori riguardano contestazioni degli eredi sulle consistenze e sulle distrazioni dell’eredità, così quando un genitore si risposa in tarda età rischia ad esempio di scompigliare anche i passaggi effettuati prima del matrimonio attraverso donazioni e lasciti in vita.

Per evitare situazioni spiacevoli è meglio pianificare con anticipo e tutto e godersi serenamente il futuro con l’aiuto di avvocati, notai e consulenti per impostare correttamente il tutto e non creare sorprese a figli, mogli, nipoti.

In Italia abbiamo un istituto peculiare che è quello della legittima, non possiamo quindi diseredare un erede se non per casi gravissimi e veramente rari. La parte che la normativa obbliga a corrispondere ad essi, in genere figli, coniugi o nipoti in linea diretta in mancanza dei figli è comunque tutelata in ogni caso e retroattiva sulle donazioni effettuate in vita.

E’ per questo che per impostare una successione non basta saper allocare le risorse finanziarie ma bisogna anche sapersi muovere nella legislazione Italiana e nei casi difficoltosi che essa può presentare.

In seconda battuta dovremo poi capire come allocare le risorse finanziariamente a seconda sempre degli obbiettivi che avranno i nostri eredi in questo caso, processo molto difficile ma che può dare serenità e speranza.

(15.10.2021)

(rubrica a cura del dott. Andrea Rizzini - Consulente ed Analista Finanziario Indipendente)