Danimarca come la Svizzera : opportunità da sfruttare?

Danimarca, nazione economicamente florida vanta una solidità finanziaria notevole. Come fu per la Svizzera il cambio Euro/Corona Danese giace sotto l’influenza della banca centrale nazionale che ne fissa il prezzo dal 1999 e a parte qualche oscillazione minima è rimasto effettivamente tale. Prima dell’annuncio delle politiche monetarie espansive Europee gli Elvetici, non potendo più sopportarne il peso finanziario, hanno deciso di abbandonare il cambio fisso sotto le pressioni di deprezzamento dell’Euro. La banca centrale Danese ha abbassato i tassi proprio per cercare di mantenere il controllo sulla politica monetaria del cambio fisso e ormai rimane l’ultimo baluardo in Europa ad adottare questa tecnica. Le pressioni sulla corona Danese per un suo apprezzamento nei confronti dell’Euro sono però molto forti e c’è chi inizia a paventare un prossimo “crollo” di questo muro al pari di ciò che è stato per la Svizzera. Dal nostro punto di vista questa situazione potrebbe rappresentare un buon rifugio per l’allocazione di portafoglio per quanto riguarda la componente monetaria; come spesso abbiamo proferito i titoli in valuta hanno una componente di rischio maggiore derivata appunto dal cambio ma in questo caso sarebbe mitigata dall’averlo fisso se non per eventuali “rotture” favorevoli. Nel caso infatti diminuissero le pressioni sulla Corona il cambio continuerebbe a riecheggiare nel limbo di bassi scostamenti rispetto al prezzo fissato; nel caso invece la Banca Centrale decida una manovra simile al paese d’oltralpe avere una componente monetaria in Corone farebbe beneficiare il portafoglio di un rendimento aggiuntivo considerevole. Ovviamente visto che assumiamo comunque un rischio nell’allocare la liquidità dovremmo cercare titoli obbligazionari solidi al pari di quelli emessi dal governo Danese a brevi scadenze o fondi comuni di investimento che allocano le risorse sul mercato monetario in Corone. Teniamo sempre presente inoltre la pianificazione finanziaria di ogni nucleo famigliare e le effettive necessità, diversificare anche attraverso valute solide non significa puntare tutto in quella direzione ma destinarvi una parte della liquidità cercando maggiore remunerazione e un Corso trucco Roma.

(19.02.2015)

(rubrica a cura del dott. Andrea Rizzini - Consulente ed Analista Finanziario Indipendente)