Proteggersi dall'inflazione negli Anni '20

Quali sono, da sempre, i beni rifugio per proteggersi dall’inflazione e quindi dalla perdita di potere di acquisto dei propri patrimoni?

Mattone, oro, titoli di stato legati all’inflazione, azioni, materie prime.

Queste le prime che ci vengono in mente alle quali si aggiunge tutto ciò che ha un mercato limitato per natura o il cui valore cresce anche al crescere dell’inflazione.

L’oro, le materie prime, gli immobili di pregio sono limitati e possono quindi conservare la propria valutazione al di là della moneta nella quale vengono acquistati o venduti o di quanto valga quella moneta.

Allo stesso modo il Bitcoin sembra poter provvedere allo stesso ruolo visto che quasi tutta questa valuta digitale è stata “estratta” e quindi si avvicina ad essere un mercato completamente bloccato.

Certo che un Bitcoin che vale circa cinquantamila dollari e che è fondato sul niente potrebbe sempre portare a brutte sorprese; probabilmente il fatto che il mercato sia chiuso e ci sia questa attenzione alle valute digitali manterrà alto il valore ancora per molto ma se le cose dovessero andare diversamente potrebbe rappresentare un problema per i possessori della valuta digitale.

Le azioni dal canto loro sono un buon compromesso in periodi inflazionistici, il valore di un pezzo di un’azienda rimane sempre quello di quel pezzo anche se espresso in una valuta che si svaluta.

Certo sarà opportuno scegliere quel tipo di aziende che possono beneficiare di un intorno economico di spinta verso i rialzi dei prezzi e che siano abbastanza solide da mantenere il proprio valore intatto anche in situazioni difficili.

Diciamo che sembra finita l’era dei conti deposito, dei bond con buoni tassi d’interesse e dei pacchetti obbligazionari con un buon rendimento.

Se così sarà assisteremo a una rotazione notevole sui portafogli degli Italiani che da anni accumulano titoli obbligazionari per la tanto amata cedola.

I dividendi azionari saranno le nuove cedole? Torneranno di moda gli investimenti immobiliari o si guarderà solo alle valute digitali? Accumuleremo ancora oro fisico come durante la crisi sul debito Europeo?

Non lo sappiamo ma la Pandemia potrebbe essere stata talmente forte da cambiare finalmente il corse dell’economia e con essa della finanza globale.

(07.05.2021)

(rubrica a cura del dott. Andrea Rizzini - Consulente ed Analista Finanziario Indipendente)