Di scandali bancari e lezioni per il futuro

Una raccolta di consigli su come investire al meglio i propri risparmi, suggerimenti brevi ma molto efficaci portati da grandi personaggi dell’asset management mondiale. Risulta difficile giudicare avvenimenti disastrosi come quelli passati per le cronache finanziarie Italiane nell’ultima settimana; di istituti bancari al collasso, che non rinnovano il proprio business, ve ne saranno sempre di più e il risparmiatore deve imparare a difendersi in un mondo sempre meno sicuro. Da un lato abbiamo sicuramente controllori poco attenti alle pratiche di vendita di prodotti finanziari non adatti a famiglie e piccoli risparmiatori; un’attività tanto importante come la gestione del risparmio viene spesso affidata a chi non ha i requisiti tecnici per farla. Chi fabbrica e vende prodotti finanziari non può essere lo stesso soggetto che ne consiglia sul loro utilizzo o meno, il conflitto d’interesse è palese; l’Italia ha un bisogno estremo di educazione finanziaria in modo che ognuno si possa rendere conto di cosa è meglio per la propria posizione patrimoniale. Se quei risparmiatori traditi fossero stati a conoscenza dei concetti base di diversificazione e avessero saputo i rischi legati ai titoli subordinati o alla partecipazione azionaria al capitale della banca in molti avrebbero sicuramente desistito. Ben ammesso che a volte seppur nella completa conoscenza del rischio assunto l’avidità umana gioca brutti scherzi e rendimenti allettanti sopravanzano il ragionamento molto spesso nelle scelte degli investitori. Guardatevi da questa avidità estrema perché porta a sottovalutare il rischio dell’investimento e a sbilanciarsi su scelte di portafoglio non in linea con quello che realmente possiamo sopportare in termini di perdite. La scelta di procedere al Bail In è stata probabilmente corretta sotto molti punti di vista, salvando sul tempo almeno gli obbligazionisti puri ha però contribuito attraverso la risonanza mediatica a spaventare milioni di risparmiatori. Questo servirà loro ad accendere una lampadina e saranno sicuramente invogliati ad approfondire la propria conoscenza di tali strumenti finanziari e saranno più consapevoli del rischio assunto tramite l’investimento dei propri amati soldi.

(15.12.2015)

(rubrica a cura del dott. Andrea Rizzini - Consulente ed Analista Finanziario Indipendente)